Oggi sciopero

scaricailbannerQuesto blog aderisce alla protesta contro il Ddl Alfano che vuole imbavagliare la rete internet italiana.

  

16 Comments

  1. jana
    Lug 14, 2009 @ 09:42:43

    E arriva la prima firma della giornata.

  2. mara marino
    Lug 14, 2009 @ 11:01:01

    aderisco anch’io.

  3. paolo beccari
    Lug 14, 2009 @ 11:55:39

    Ci sono!

  4. il cacciatorino
    Lug 14, 2009 @ 12:14:28

    aderisco anch’io.

  5. Cinema and Cigarettes
    Lug 14, 2009 @ 12:21:01

    Aderisco.

  6. gianni allegra
    Lug 14, 2009 @ 12:53:39

    Eccomi.

  7. fm
    Lug 14, 2009 @ 13:00:28

    Si

  8. faguni
    Lug 14, 2009 @ 13:00:49

    Fattoo!!

  9. Fabio
    Lug 14, 2009 @ 13:23:37

    Eccomi qua

  10. Antonio Lo Bue
    Lug 14, 2009 @ 13:32:50

    Adero anch’io !

  11. la contessa
    Lug 14, 2009 @ 15:06:36

    Me voilà!

  12. rosipà
    Lug 14, 2009 @ 16:11:05

    Ci sono anch’io. Aderisco!!

  13. Tony Gaudesi
    Lug 14, 2009 @ 16:24:43

    Ci sono anch’io, of course.

  14. Roberto Puglisi
    Lug 14, 2009 @ 18:44:15

    Sono d’accordo con Zucconi.
    “Vedo circolare in rete e in qualche rispettabile blog, l’idea, seria e amara, di una giornata del silenzio per protestare contro la prossima porcata Alfanosilencer che minaccia seriamente l’esistenza del giornalismo dei cittadini come di quello professionale e non potrei dissentire in maniera più radicale. Per due semplici ragioni: 1) I blogger e i giornalisti (giustamente) indignati da questi costanti attentati al diritto di critica e di cronaca portati dal neo-putinismo all’italiana, non sono “tutti”. Blog di destra filo berlusconiani, come giornali e riviste apparentati al potere continueranno tranquillamente, legittimamente e gioiosamente a pubblicare e a scrivere, rendendo vana e forse un po’ ridicola una giornata del silenzio parziale. 2) Soprattutto, in questo momento della nostra storia, si dovrebbe fare il contrario, alzare la voce, gridare, battere i piedini per terra e fare più, non meno, giornalismo, indagando, criticando, confrontando le balle con la realtà, ridicolizzando, allagando (flooding) un’eventuale legge blogghicida con possibili ipotesi di reato, scambiando frammenti di notizie vere e di informazioni (non di insulti gratuiti o goliardici) per ricomporre il quadro di una realtà sbriciolata quotidianamente dagli organi della propaganda. Se qualcuno vuole fucilarmi, la risposta migliore non è il suicidio. Non è il silenzio la risposta a chi mi vuol zittire e la prova dell’Aventino è già stata fatta. Non ha funzionato un gran che bene. Voglio notizie, non gesti”.

  15. Abbattiamo
    Lug 15, 2009 @ 11:20:47

    Io ho aderito. Infatti ieri non ho scritto, né qui né altrove, nemmeno una parola. Lo dico oggi.

    @Puglisi: non sono d’accordo né con te né con Zucconi. Proprio perché i “blog di destra filo berlusconiani, come giornali e riviste apparentati al potere” hanno continuato a scrivere e a blaterare, tacendo ci si è distinti da loro. La protesta silenziosa ha svariati precedenti illustri e molto efficaci.

  16. c.
    Lug 15, 2009 @ 22:17:48

    La penso esattamente come Abbattiamo.

Leave a Reply