Il divertimento dell’imperatore

L’Espresso entra nell’harem sardo di Berlusconi.

Occhio, anzi orecchio, alla telefonata.

  

5 Comments

  1. faguni
    Mag 29, 2009 @ 13:11:01

    ma può essere che il cavaliere stia distribuendo le sue cellule staminali qua e la’ per un progetto a largo raggio etnico!!!
    Mi ricorda un film, tratto da un romanzo di Ira Levi, ” i ragazzi venuti da berlino” , tradotto le ragazze venute da Papino”

  2. faguni
    Mag 29, 2009 @ 13:19:06

    I RAGAZZI VENUTI DAL BRASILE!!! CHE ERRORE!!

  3. Abbattiamo
    Mag 29, 2009 @ 14:45:19

    Va notata anche la frase finale di lei: “non essere così freddo con me”. E’ evidente che la Manna non sospetta di essere intercettata. E invece del suo consueto Silvio-trottolino-amoroso (e danaroso e raccomandoso) trova una specie di despota. Preoccupato, com’è evidente, non di tutelare lei, ma solo se stesso.

  4. Abbattiamo
    Mag 29, 2009 @ 14:54:37

    La storia della collana con la farfallina, simbolo della pupetta berlusconiana, l’avevo rimossa. In foto se ne erano viste tante, qualche anno fa, al collo delle simpatizzanti di questo piccolo uomo patetico. Si vede che sono tornate di moda. O che non sono mai tramontate.

  5. silvia
    Mag 31, 2009 @ 15:10:58

Leave a Reply