Parole bonine

«Non vogliamo un premier che fa cucù alla Merkel. Che dice che la Thatcher da giovane era una gran gnocca. Non è neces­sario essere stoccafissi, ma nean­che giullari».

Lo diceva ieri sera Emma Bonino ad Annozero mentre io, lontano dalla tv, lo dicevo a due cari berlusconiani.
Coincidenza o pensiero diffuso?

Pubblicato da

Gery Palazzotto

Palermo. Classe 1963. Sei-sette vite vissute sempre sbagliando da solo. Sportivo nonostante tutto.

62 commenti su “Parole bonine”

  1. @contessa: eh, no… se si può dire “bellissimo” di beeeeppixelato, perché mai io non posso dirlo di me stesso? Non l’ha dichiarato forse la Bonino che non esistono più paletti? E io la prendo in parola.

  2. la morvillo ha definito cacciatorino «un bellissimo uomo con un approccio un po’ moderno».

  3. Non sarebbe distante dalla realtà. Modestamente a parte, come ho sentito dire a uno degli operai che mi ha messo il mosaico in bagno…

  4. Cara Silvia, per restare in politica, direi che dati i costumi correnti, per chi vuole essere “dei loro”, lo squalo/pescecane è molto up to date, e per chi invece nasconde la testa sotto la sabbia è perfetta la sogliola, pesce di fondale.
    Ma a te, che sei nel mio cuore, consiglio una Betta splendens. Guarda in Google immagini. E’ fantastica.

  5. @antipatico: ora però bisogna trovarsi qualcuno che ci chiami “papi”. Io per il momento ho sottomano solo una cassiera di panificio grassissima che mi fa gli occhi dolci e che, quando mi capita di comprare un paio di lattine di coca cola, mi dice, mielosa: “le coCHIE le vuole messe nel saCCHIetto?”. Sono un bellissimo uomo con approccio moderno, ma non conto un ca… ecco la fondamentale differenza.

  6. un operaio, mettendo il mosaico nel bagno del cacciatorino, ha definito lo stesso «un bellissimo uomo con un approccio un po’ moderno»?

  7. @antipatico: no, a questo non ci siamo ancora arrivati. Capisco che lo scenario invita a simili fantasie: mosaici, bagni, vapori acquei, muscolatura smanicata da manovale… Però, amo ancora il settore gnocc… e -perché no- menopausa.

  8. E lo stesso dicasi per l’operaio. Anche se, come suoneria del cellulare gli ho beccato un “Luca era gay e adesso sta con lei”. Per fortuna che abbiamo finito con i lavori.

  9. x cacciatorino: la cassiera del panificio no! mi ricorda troppo il panettiere abatantuono che ci provava con la Pina Fantozzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.