Berlusconi e il Papa

berlusconi_papaCi sono un tedesco, un francese e un italiano. Sono a cena dal Papa. Nel bel mezzo della serata, il pontefice spara un rutto che fa tremare i muri. Il tedesco sbotta: “Santità, e che cazzo!”. Il francese si alza e se ne va. L’italiano dà una pacca al Papa: “Bravo, lei sì che è coerente col suo ruolo”. E rutta pure lui.
Ovviamente è una barzelletta che non fa ridere. Per un semplice motivo: è cronaca.

P.S.
Mi arriva un comunicato della presidente dell’Anlaids, Fiore Crespi. Ne pubblico un estratto, se non altro perché è un esempio di garbo. Io, al posto suo, avrei bestemmiato.
“Il profilattico è uno strumento della lotta  all’Aids che può funzionare in determinati contesti sociali per frenare il diffondersi delle infezioni. Certo nei paesi dell’Africa, dove spesso le persone devono affrontare sforzi indicibili solo per rifornirsi di acqua potabile, è difficile persino informare sul corretto utilizzo del preservativo. Ma per noi è importante ricordare che si tratta di uno strumento sanitario il cui impiego va sottratto alle polemiche”.

  

19 Comments

  1. attempata
    Mar 20, 2009 @ 07:32:10

    Se c’é un pregio da riconoscere a Sua Santità é la coerenza…..sì,la coerenza dei suoi comportamenti ai suoi pensieri…….tanto gli uni quanto gli altri tendono a creare il vuoto intorno a Lui e all’Istituzione da Lui rappresentata!!!!

  2. il cacciatorino
    Mar 20, 2009 @ 07:46:34

    Be’, il fatto che sia coerente con il proprio ruolo è innegabile. Il problema è che idea abbia Ratzinger del proprio ruolo e di come gestirlo. Non ricordo di un papa che abbia detto sì ai metodi anticoncezionali: è sempre stato un pilastro di anacronismo della chiesa, legato a una concezione (non disinteressata) della famiglia come cellula primeva della società ( e soprattutto fucina di cristiani che fanno numero, consenso e carniere di vocazioni). Il fatto è che forse, nel 2009, certe convinzioni sulla procreazione come imperativo morale suonano ormai fuori da ogni realtà e contro ogni contingenza sociale. Credo che tutti ci aspettiamo da anni una svolta, anche morbida, della chiesa in questo senso. Ma non è questo il papa giusto per la svolta. E’ l’uomo sbagliato nel momento sbagliato. Può capitare. A margine: non ho ancora sentito nessuno che abbia detto “questo papa mi piace”. Forse sarebbe ora di tirar fuori un Obama della chiesa. Giovanni Paolo II ci si era avvicinato, ma ci vorrebbe un passo in più. Forse anche due.

  3. gianni allegra
    Mar 20, 2009 @ 08:48:55

    Se solo si riconoscesse che fare l’amore è, appunto, amore…

  4. Fabio
    Mar 20, 2009 @ 09:16:11

    Io non sono d’accordo quando si dice che Papa Giovanni Paolo II fosse più aperto.Specialmente negli ultimi anni del pontifcato, in diverse occasioni ha ribadito alcune prese di posizioni di stampo più conservatore ( proprio sull’Aids, o sulla pedofilia).Era sicuramente un comunicatore capace e aveva dalla sua una simpatia che lo faceva apprezzare fuori dalla Chiesa Cattolica, ma ricordiamo che Ratzinger è sempre stato la sua ( battuta involontaria) eminenza grigia.
    Un Obama a San Pietro? Sarebbe la fine della Chiesa Cattolica. NOn succederà mai…rassegnamoci.

  5. Abbattiamo
    Mar 20, 2009 @ 10:10:19

    @Fabio: ricorderei, invece, che Woytila è stato il primo papa a scagliarsi contro la mafia. Se ti pare poco, visto che nessun altro lo aveva mai fatto…

  6. Abbattiamo
    Mar 20, 2009 @ 10:14:27

    A parte tutto, anche il solo fatto che Ratzinger sia, sul piano umano e comunicativo, una persona respingente e dura è un grave handicap. Per lui e per tutti.

  7. faguni
    Mar 20, 2009 @ 10:17:16

    Ma questo continuo parlare di ” contronatura “,
    Perchè l’astinenza è naturale?
    I colonizzatori hanno sempre agito “contronatura!”

  8. faguni
    Mar 20, 2009 @ 10:26:36

    L’ elogio del profilattico risiede in ” paolo il caldo ” (appunto )
    Quando in farmacia, per chiedere un preservativo esordisce con:
    – Dottore, ho la gengiva gonfia… iè dura..-

  9. Fabio
    Mar 20, 2009 @ 10:32:07

    @Abbatiamo
    E’ vero , è stato il primo parlare contro la mafia, dimenticando come proprio la chiesa Cattolica si alleva alla mafia per respingere i diavoli comunisti,( penso alle prime campagne elettorali del dopo guerra, alle lotte contadine,alla lottizzazione dei territori) ma è stato anche molto vicino a Pinochet( non dimentichiamo la visita in Chile).Non mi sembra abbia mai parlato delle morti in quel Paese.Ricordiamoci che gli ultimi anni di Woytila sono stati fortemente segnati dall’influenza dell’Opera.Che ha numerosi affiliati nei paesi sudamericani, possibilmente in posizioni politiche di destra.
    Questo non diminuisce quello che di buono ha fatto o detto, ma ricordiamoci sempre che la posizione era quella di un cattolico conservatore.Come Ratzinger.
    Forse Giovanni Paolo II l’apertura ai Lefevriani l’avrebbe evitata. O forse non sono arrivati a proporgliela…

  10. Fabio
    Mar 20, 2009 @ 10:32:34

    mi correggo “si alleava”

  11. il cacciatorino
    Mar 20, 2009 @ 13:38:55

    @fabio: mi autocito da un precedente post: “Bisogna ricordare, a onor del vero, che anche il buon Giovanni Paolo II ebbe un’uscita simile sull’Africa, a suo tempo”. Questo per dire che si sa…

  12. roberto torta
    Mar 20, 2009 @ 14:05:31

    Il Papa sul preservativo: “Meglio fare marcia indietro”

  13. faguni
    Mar 20, 2009 @ 15:21:19

    Siamo sicuri che si sia interpretato il volere di dio negando i funerali di Piergiorgio Welby, perchè rifiutatosi di continuare a vivere legato a una macchina o il desiderio di chi vuol morire in modo naturale senza prolungate sofferenze, compreso il sondino naso gastrico…

    Siamo Sicuri di aver interpretato il volere di dio, negando i diritti civili alle persone omosessuali…

    Siamo sicuri che il preservativo, grazie al quale ci si protegge dalle malattie infettive e che evita aborti, sia contrario al volere di dio…

    Siamo sicuri che scomunicando una bambina di nove anni, stuprata e fatta abortire, anche per evidente pericolo per la sua vita
    Si sia espresso il volere di dio…

    Tutti questi dubbi nel blog di gery il papa li collocherebbe alla voce certezze…
    Io in erbaccia.

  14. Fabio
    Mar 20, 2009 @ 15:44:42

    @Faguni
    Al Papa viene riconosciuto il Dogma dell’Infallibilità.
    Ecco perchè non può sbagliare ed ecco perchè è preoccupante quando dice certe cose. Secondo la Dottrina della Chiesa, quando parla ex cathedra
    è ispirato dallo Spirito Santo.

  15. faguni
    Mar 20, 2009 @ 16:28:13

    Ah!allora le sue sono solo battute di Spirito!
    Non lo avevo capito!!!
    Fabio, ci marciano in molti sul potere della chiesa e soprattutto in questo preciso momento di crisi economica e ideologica.
    E hai detto moolto bene nel post di prima.

  16. D'Artagnan
    Mar 20, 2009 @ 19:22:22

    Non dobbiamo dimenticare che la chiesa cattolica apostolica romana e’ sempre stata avulsa dal progresso, dalla scienza ,dalla realta’ in quanto trova la linfa vitale dai vangeli la cui verita’ e’ tutta da dimostrare.Quello che mi fa incavolare e’la lettura di “famiglia cristiana” che col Gesu’ in doppio petto vuole dare l’impressione di avere una grandissima apertura sociale(vedi posizioni sul’emigrezione ,sulla sicurezza ecc..Eppure vende un grande numero di copie!!!

  17. D'Artagnan
    Mar 20, 2009 @ 20:11:31

    Un piccolo appunto: mi sembra che in questo blog ci sia una caduta di stile

  18. Gery Palazzotto
    Mar 20, 2009 @ 20:32:24

    @D’Artagnan. Me ne assumo la responsabilità, se mai ci fosse stata una caduta di stile.

  19. faguni
    Mar 20, 2009 @ 21:08:55

    D’ artagnan : tutti per Uno! ma Uno per tutti!!

Leave a Reply