Nella testa di Corona

Ho visto il video girato di nascosto da Fabrizio Corona mentre firma l’atto di separazione da Nina Moric. E’ una delle idiozie più colossali in cui mi sia imbattuto negli ultimi vent’anni. Se ieri riflettevo sull’inutilità di un’indignazione collettiva nei confronti dello showman Berlusconi, oggi mi ritrovo con un sentimento opposto nei confronti di questo fotografo-traffichino-playboy-aspirante pregiudicato. Qualche giorno fa, questo signore si è pavoneggiato in tv ostentando quanto pensa di guadagnare grazie all’ingiusta fama che la sua disavventura giudiziaria gli ha dato. Per quello che abbiamo conosciuto delle sue capacità imprenditoriali ci sarebbe da tenere gli occhi aperti per pericolo di reiterazione del reato. Corona mostra una protervia pari solo alla sua cultura da GQ: eleganza e muscoli, tendenze e stravizi. Il resto gira su altre rotative.
Se invece di puntare la videocamera su chi gli capita a tiro la puntasse sul proprio cervello potrebbe proporre un documentario da far impallidire Piero Angela: il deserto come nessuno l’ha mai visto.

  

Leave a Reply