Benzina

Ho perso il conto di quanto costa un litro di benzina in Italia. So soltanto che ogni volta che vado a fare il pieno è un salasso. E non so con chi prendermela.
Da un lato un dossier elaborato dai tecnici del sottosegretario Alfiero Grandi ha sostenuto che nel settore della distribuzione dei carburanti manca la concorrenza; che i prezzi della benzina e del gasolio sono inspiegabilmente più alti a confronto con la media europea; che il peso del fisco non è per nulla superiore rispetto ad altri Paesi simili al nostro come la Francia e la Germania. Insomma colpa delle compagnie petrolifere.
Dall’altro il Codacons ha diffuso cifre interessanti sul fronte delle tasse. Ecco, nello specifico, cosa paghiamo per ogni litro di benzina.

  • 1,90 lire per la guerra di Abissinia del 1935;
  • 14 lire per la crisi di Suez del 1956;
  • 10 lire per il disastro del Vajont del 1963;
  • 10 lire per l’alluvione di Firenze del 1966;
  • 10 lire per il terremoto del Belice del 1968;
  • 99 lire per il terremoto del Friuli del 1976;
  • 75 lire per il terremoto dell’Irpinia del 1980;
  • 205 lire per la missione in Libano del 1983;
  • 22 lire per la missione in Bosnia del 1996;
  • 2,15 centesimi di euro nel 2001 per il ripristino delle 50 lire tolte dal governo precedente che servivano a calmierare il prezzo del carburante;
  • 1,6 centesimi di euro nel 2004 per il contratto degli autoferrotranvieri;
  • 0,5 centesimi di euro nel 2005 per acquisto autobus ecologici.

Con chi prendermela? Un’idea però mi è venuta…

  

Leave a Reply