Notizie

Ho lavorato per oltre vent’anni nei giornali e so come affluiscono le notizie e come vengono pesate dai redattori. Mi pare che ultimamente ci sia una recrudescenza di quel genere di notizie troppo belle per essere vere e soprattutto non valutabili dal punto di vista giornalistico. Mi riferisco a quei fatti che stanno tutti nel titolo e basta. Qualche esempio di ieri: via alla prima laurea in pompe funebri; Australia, ubriaco attacca uno squalo; elefante impazzito alla partita di polo; coreana canta al karaoke per 60 ore di fila; Paris Hilton (una assidua cliente di questo blog, nda) contestata dai comunisti a Vienna; la Carrà scopre di avere un cugino assessore.
Questo genere di notizie, solitamente originate da fonti che nessuno si sognerebbe di controllare, sono il paradiso del nuovo giornalismo: non comportano alcuno sforzo redazionale, sono così maneggevoli che possono andare in qualunque pagina, compresa la prima ovviamente. Ho quasi nostalgia della creatività professionalmente suicida di un collega che, negli anni Ottanta, per iniziare un articolo su un brutto incidente stradale scrisse: “Morti perché la pensavano alla stessa maniera”. Lo scontro frontale avvenne infatti mentre entrambi gli automobilisti erano in corsia di sorpasso.
  

One Comment

  1. A proposito di Current TV | Gery Palazzotto
    Mag 20, 2011 @ 18:42:07

    […] di Sky mi è subito passato un pensiero non in linea col sentire comune: mi pareva una delle cosiddette notizie troppo belle per essere vere . Non ho scritto niente perché mi sentivo colpevolmente […]

Leave a Reply